LIBERO.20.04

Annuncio del Cln bresciano aigiovani delle classi Recommended.

Aggirare loscuramento 20107

Alfabeta2!32!2013 Settembre Ottobre

Il governo fascistapromulga una serie di leggi in difesa della razzadiscriminatorie verso gli ebrei. Casimiro Lonati, tornato dalconfino a Ponza alla fine del ,ricostituisce insieme una quindicina di compagniun gruppo caratteristico clandestino del partitocomunista. Questa guida ad un percorso dellantifascismo e della Costanza in citt innan-zitutto si rivolge a insegnanti e studenti che potranno esercitare a ulteriori appro-fondimenti in relazione allintitolazione dei loro istituti, alla prossimit ad alcuniluoghi, al coinvolgimento diretto o mediato nelle vicende di quegli anni, a speci-fici interessi su aspetti particolari,utilizzando addirittura le indicazioni bibliografiche cheabbiamo posto a pi pagina. Le affinit aumentano quanto pi si approfondisca lo studio delle biografie dei due personaggi: entrambi si accostarono in maniera autodidattica alla dottrina, alle correnti ideologiche della contemporaneit, non provenendo da specifici studi politico-filosofici; ambedue a livelli ovviamente diversi amarono arare una concezione antagonistica dellesistenza, si identificarono nel superuomo di Nietzsche, furono tribuni idolatrati, assunsero atteggiamenti oracolari, amarono parlare per aforismi, predilessero il monologo aggressivo, si piccarono di cambiare gli italiani, considerarono le donne come un gamma inferiore, mal sopportarono i Savoia, ebbero in uggia il parlamentarismo, nutrirono una strisciante antipatia verso la Francia. Ambedue giovani individualisti e antisociali, privi di amici, squattrinati, seriosi, esaltati e pieni di s, vennero bollati dagli spicci compaesani con lassai poco gratificante pseudonimo tutto romagnolo di el matt. Escono due numeri delperiodico comunista Falce e martello. Eufemia: un milite ucciso. Il Gap di Speziale lancia unordigno contro la caserma Papa.

Il libraio bresciano Vittorio Gatti,dando alle stampe Tra largine e il bosco di donPrimo Mazzolari, diventa il coraggiosoeditore di tutte le opere del parroco diBozzolo Mantovairriducibile antifascista. Quanto resta ancora da indagare, tuttavia, sono le radici, i passaggi storici che resero possibile la rivendicazione mussoliniana. Giunge a Brescia Teresio Olivelli,che diventa uno dei prestigiosi animatoridella Resistenza bresciana. Sicuramente non un fondamentalista, n un reazionario: alle elezioni amministrative si presentava alternativamente una volta insieme i moderati, laltra con i progressisti; salvo poi dimettersi, in entrambi i casi, onde dedicarsi anima e massa alla letteratura, dalla quale attese invano per tutta la vita il adatto riscatto. In verit, nel corso del lavoro preliminare di ricerca, ha preso forma un progettoforse pi ambizioso,una forma di guida a un museo dellantifascismo, allaperto,dif-fuso sul territorio della citt, affinché parte dagli anni Trenta, dallantifascismo di chinon si pieg neppure nel epoca della dittatura trionfante, dalla vergogna delleleggi razziali del e della persecuzione antiebraica, indicate come un discriminedel tragico chiusura distruttivo del fascismo e del nazionalsocialismo, culminato con la catastrofedella guerra e con lorrore dei campi di annientamento. Come fu possibile, allora, che adatto un individuo del genere finisse ai massimi onori della liturgia del andamento fascista? Entrambi instaurarono un curioso denuncia fra scrittura e oralit: nel concetto che il faentino rimaneva sostanzialmente un retore anche quando scriveva, mentre il dittatore, quando parlava al balcone, differente non era che un giornalista affinché aveva mandato a memoria il articolo scritto per loccasione. Le coincidenze storiche, in q Recommended.

Le Vie Della Libertà - Un percorso della memoria : Brescia 1938 - 1945

Paolo Corsini, per il contributoofferto dal Abituale alliniziativa. Escono due numeri delgiornale a stampa Il Risveglio, a cura dielementi azionisti e comunisti. Questa guida ad un percorso dellantifascismo e della Costanza in citt innan-zitutto si rivolge a insegnanti e studenti che potranno esercitare a ulteriori appro-fondimenti in relazione allintitolazione dei loro istituti, alla prossimit ad alcuniluoghi, al coinvolgimento diretto o mediato nelle vicende di quegli anni, a speci-fici interessi su aspetti particolari,utilizzando addirittura le indicazioni bibliografiche cheabbiamo posto a pi pagina. Al limite, un decisivo di destra: nel senso che ebbe decisamente pi simpatia per Bismarck e di conseguenza per il suo emulatore italiano Crispi che per Giolitti. Annuncio del Cln bresciano aigiovani delle classi Recommended. Basti ricordare che due irriducibili antifascisti come Piero Gobetti e Antonio Gramsci ebbero a proclamare lo autore romagnolo il primo come colui affinché, tra i nostri padri, stato il solo ad insegnarci lidea della fatto dimostrando quanto sia educativa, per chi voglia capire la vita contemporanea, una visione precisa del Risorgimento5; laltro come il rappresentante pi onesto e accalorato della grandezza nazionale-popolare italiana fra gli intellettuali della vecchia generazione6.

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

Comments:

Leave a Reply

Your email address will not be published.*